PROGETTO “PRATO FIORITO A SCUOLA”

Articolo a cura dell’alunna Nicole Lestuzzi, scuola secondaria di primo grado di Manzano, classe 2ª C

Con la nostra professoressa Spini, mercoledì 28 marzo, abbiamo incominciato questo nuovo progetto: “il prato fiorito a scuola”.
Prima di iniziare la prof. ci ha dato delle indicazioni ben precise:ci ha detto che dovevamo portare per il giorno prestabilito del progetto, delle scarpe di ricambio, dei guanti da giardinaggio e per chi voleva anche una piccola paletta.
Detto questo ci ha spiegato in cosa consisteva il progetto. Ha detto che ,per dare un po’ di colore alla nostra scuola, l’ideale sarebbe stato seminare, in un piccolo pezzo di terra preparato da lei nel cortile, dei fiori selvatici.
La prof. ci ha fornito tutti gli strumenti necessari per il compito che dovevamo svolgere così, armati di vanghe, forconi, zappe e rastrelli, abbiamo incominciato a lavorare il terreno per poterci seminare poi i semi.
Mentre la prof. ed alcuni dei miei compagni si occupavano del terreno, io e un’altra mia compagna dovevamo riempire un secchio con del terriccio e mescolarlo assieme a diversi tipi di semi di fiori selvatici.
Una volta diviso il terreno in due parti e pronto il miscuglio di terriccio e semi, abbiamo cosparso sul campo il contenuto del secchio.
Per ricoprire poi i semi abbiamo dovuto versarci sopra altro terriccio e infine schiacciare il terreno delicatamente.
Intanto che tutto questo accadeva nel cortile, alcuni di noi erano andati nel bagno della scuola per occuparsi, con la custode, di riempire gli annaffiatoi di acqua in modo da poter poi terminare il lavoro bagnando con cura la terra.
So che questo è solo l’inizio del progetto, perché la parte più bella, cioè osservare la crescita dei fiori, avverrà più tardi, ma mi sono comunque divertita “un sacco” e ho imparato moltissime cose nuove.

Nicole Lestuzzi, classe 2 C

Scuola secondaria di primo grado di Manzano

Scrivi il tuo messaggio